La Spagna ritira la legge contro l’aborto. Viva la lotta femminista!

my body equals my choiceQuesta mattina mi sono svegliata con un post della mia amica spagnola che diceva così:

“Il ministro della giustizia Gallardon si é dimesso e la proposta di legge antiabortista ritirata! Viva la lotta femminista!”

Tempo fa avevamo seguito le vicende delle nostre amiche spagnole sostenendole nella loro battaglia contro la proposta di legge antiabortista che limitava il diritto di autodeterminazione di noi donne e la scelta ad una maternità consapevole.

Ieri 23 settembre il primo ministro spagnolo Rajoy ha ritirato la tanto contestata legge contro l’aborto, promossa dal ministro della giustizia Gallardon che ha dato le sue dimissioni, non sentendosi in grado di portare avanti questo progetto.

La riforma della legge sull’aborto è stata bocciata per mancanza di consenso a seguito delle dure critiche avanzate dalle opposizioni e grazie alle battaglie portate avanti dalle donne spagnole tra mobilitazioni, dibattiti accesi e polemiche anche interne al partito popolare.

Le battaglie delle femministe spagnole stanno raccogliendo i loro frutti, consapevoli che la loro mobilitazione continuerà anche davanti alla corte costituzionale. Infatti il governo ha dichiarato l’intento di attuare un piano di “protezione della famiglia” e di limitarsi a riformare solo i termini legali per l’interruzione volontaria di gravidanza, introducendo l’obbligo del consenso dei genitori per le ragazze minori di 16 anni, limitando così la capacità di decisione delle giovani.

La strada da percorrere è quella verso una depenalizzazione dell’aborto affinché la difesa del diritto di decidere della nostra vita diventi baluardo anche per le future generazioni.

Il 28 settembre sarà la giornata internazionale per l’aborto sicuro e legale. Ci saranno molte manifestazioni in varie parti del mondo e sarà una grande occasione per ritrovarci tutte unite e determinate nella difesa del diritto di scegliere della propria vita sempre e ovunque.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *