Mezza nuda o mezza scema la donna fa vendere sempre!

Unknown

Nelle piazze, sui social network, nei blog e sui giornali, mille voci differenti articolano in modo proprio il diritto di ogni donna di decidere sulla sua vita e sul suo corpo.

Sono echi lontani di quel femminismo degli anni settanta, oramai frammentato in mille rivoli, che cercano di ribadire che quello spazio fisico del tutto personale, che è l’utero di una donna, non è soggetto a contratti di comodato d’uso o altra autorità se non quella della donna stessa.

 E’ una lotta dura che le donne portano avanti con tutti i mezzi possibili da tanti anni nella speranza di contrastare i continui attentati al diritto di interruzione di gravidanza, le leggi introdotte a tradimento e i continui tentativi di rimaneggiamenti delle normative già esistenti.

Mentre in Spagna le donne manifestano nelle piazze contro l’introduzione di una nuova legislazione decisamente antiabortista, ed in Italia la legge 194 viene resa inapplicabile dall’endemica obiezione dei medici, una ditta che produce vestiti ”Desigual” ha deciso, in occasione della festa della mamma, di lanciare un nuovo spot pubblicitario decisamente provocatorio.

Con il titolo ‘‘Yo Decido” la breve sequenza mostra una giovane donna che, come dice la mia amica Elena, indossando vestiti da trip psichedelico, tutta sorrisi e ammiccamenti un po’ da strafatta, dopo essersi infilata un cuscino sotto il vestito, inizia a scimmiottare la perfetta mamma in attesa. Quindi, con espressione capricciosa e complice, degna di una strega malefica, inizia a bucare con uno spillone un preservativo… Dulcis in fundo la scritta ” buona festa della mamma”.

Ho guardato lo spot più di una volta ed ho pensato: è libertà di diventare madre bucare il preservativo del proprio ragazzo? Se si vuole un figlio o vedersi con il pancione ci si aggiusta in altro modo, magari con il postino o l’idraulico!

É proprio quel gesto di decidere da sole il destino di mariti, fidanzati e concubini che fa la differenza e ribalta completamente il significato originale di ”YoDecido ” scelto sicuramente non a caso…

Certo che per vendere si fa di tutto!

A dire la verità non volevo scrivere su questo spot pubblicitario. Chi l’ha concepito, (con o senza preservativo bucato) intitolandolo proprio con lo stesso slogan della lotta delle donne spagnole per il diritto all’aborto, non è così ingenuo da non prevedere che le polemiche che avrebbe suscitato avrebbero trascinato su network e giornali il nome della ditta produttrice.

Come si fa per farsi notare in un momento di crisi del settore della moda dove oramai i vestiti da donna sembrano tutti ugualmente usciti da un ”trip psichedelico”? Semplice, o ci si mette una donna nuda o si insultano le donne, in entrambi i casi la popolazione femminile si sentirà offesa, fioriranno ovunque discussioni e la ditta, prima quasi sconosciuta, diventerà famosa.

Che schifo! Tempo fa ricordo un calendario pubblicitario del Consorzio Vera Pelle che per ogni mese aveva un pube femminile differente, prima di allora neppure si sapeva che esisteva un ”Consorzio Vera Pelle”! Direttamente o indirettamente, la pelle delle donne fa sempre vendere e la loro rabbia fa da cassa di risonanza.

Quel ” YoDecido” della ragazza davanti allo specchio sembra essere l’ennesimo tentativo di far sembrare le donne stupide e manipolatrici nella loro ossessione di decidere da sole sia una gravidanza quanto evitarla, si è calcato la mano proprio su quello ! Tanto, noi femministe tuonate ci saremo sicuramente indignate anche per molto meno.

Quando finirà questa storia? L’unica risposta utile che mi viene in mente per reagire a questa pubblicità idiota è di boicottare la ditta produttrice e tutte le altre che usano queste strategie. Magari la prossima volta cambiano registro, evitando di metterci come protagoniste mezze nude o mezze sceme nei loro spot demenziali. Chissà, indignandoci tutte insieme in modo attivo e non solo a parole, forse capiscono.

One thought on “Mezza nuda o mezza scema la donna fa vendere sempre!

  1. L’altra sera ho visto la pubblicità in tv. Hanno tolto la scena in cui la psico/adelica bucava il preservativo!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *