Mimosa: io la pianto

Stamattina accendo il telefono e ricevo un sms di auguri da un conoscente. Mumble mumble.. “Gli auguri? e per cosa? non compio mica gli anni…” mi dico pensierosa.
Passa qualche secondo, ancora a guardare il display e cercare di capire.

Ah già! Oggi è la festa della donna:) che sciocca che sono.

In ufficio invece un cliente mi regala un mazzetto di mimose di un giallo talmente intenso e brillante che mi si è aperto un sorriso, anche se normalmente non do importanza a queste usanze. Comunque, mi ha fatto piacere..

Però penso già a quando le palline gialle cominceranno a diventare meno gialle, a seccarsi, e tutto morirà. Perchè mai dovrebbe? E se la piantassi? Detto, e.. scoperto come fare a piantare la mimosa.
Per il “presto fatto” magari ci sentiamo settimana prossima. Non ho nemmeno tutti gli “ingredienti”…  beh, sono certa che riuscirò ad arrabattarmi lo stesso e vedremo allora se la mimosa ce la farà.

Provate anche voi a piantare i mazzetti che avete ricevuto. E se non volete o potete seguire tutte le indicazioni del link che ho trovato, non importa, però provate a non far morire il rametto. Se non vivrà, pazienza, però ci avrete messo lo stesso la vostra buona volontà.

Buona giornata a tutte!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *