Picchia e umilia la figlia di 14 anni perché si veste all’occidentale

PADOVA – È stata picchiata e umiliata davanti ai compagni di scuola per aver acquisito modi e abbigliamento troppo occidentali: vittima una ragazzina di 14 anni di origini marocchine, finita all’ospedale dopo essere stata aggredita dal padre. Il genitore è stato denunciato dai carabinieri per lesioni volontarie aggravate, mentre la figlia è stata curata dai sanitari per trauma cranico contusioni giudicate guaribili in tre giorni. 

Nei confronti dell’immigrato era già stato emesso nei mesi scorsi un provvedimento di interdizione proprio per tenerlo lontano dalla figlia, contro la quale aveva più volte scatenato la sua violenza. La scintilla delle nuove percosse è stata una telefonata con la quale l’adolescente annunciava al genitore di volersi fermare in centro a Padova con i compagni di scuola, usciti prima dalla classe per uno sciopero. Il padre l’ha raggiunta alla fermata dell’autobus, l’ha strattonata e spinta a terra, riempiendola di offese davanti a tutti. Secondo quanto raccontato dai compagni, l’uomo a più riprese avrebbe detto alla figlia: «Non diventerai mai come loro, non te lo permetterò» e «vado in prigione, ma non ti lascio fare quello che vuoi».

FONTE: Il Gazzettino

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *