Mamme cantanti e ballerine per salvare l’asilo

I tempi delle vendita delle torte fatte in casa o dei lavori all’uncinetto per raccogliere fondi per l’asilo sono evidentemente finiti. Parola delle mamme della parrocchia di San Lorenzo, in Abano. Che per salvare il bilancio della scuola materna frequentata dai loro bimbi, non hanno esitato a guadagnare le luci della ribalta, nelle vesti di cantanti e ballerine oltre che in quelle di scenografe e costumiste. Non è un caso neppure il nome che hanno scelto. Con il quale si presenteranno mercoledi prossimo al teatro “Marconi” per interpretare un musical dedicato a Peter Pan. Si chiamano infatti “non solo mamme”. A conferma della molteplicità dei ruoli che hanno dovuto interpretare. Con fatica. Ma con tanto entusiasmo. «Ci siamo rimboccate le maniche l’anno scorso – racconta Elena Vangelista, leader di una ventina di mamme attive nel gruppo – quando si presentò la necessità di rimettere a nuovo la scuola e di acquistare nuovi sussidi didattici per i nostri bambini. Interpretammo Pinocchio con le musiche dei Pooh. Fu un successo. Che ora, con il favola di Peter Pan rivissuta nei brani di Bennato, promette di andare oltre le mura dell’asilo». Per prepararsi all’evento le mamme hanno affrontato un tour de force. Prove dalle 2 alle 4 del pomeriggio. Poi via a prendere i bambini, che non vedono l’ora applaudire le mamme e a riconoscerle nonostante trucco e costume. Felici allo stesso modo saranno anche dei loro coetanei di una missione in Angola cui sarà devoluto l’incasso dello spettacolo. Perché, oltre a ristrutturare un asilo a casa, è importante pensare a chi ancora sogna una scuola che non ha sinora mai avuto.

Fonte: Gazzettino di Padova, del 4/04/2010

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *