Offesa perchè indossa il velo

Padova GUIZZA Hind Talibi, figlia del presidente della moschea di via Anelli, insultata da una donna
«Mi ha detto che sono sottomessa e faccio schifo». Sull’episodio indaga la Digos.

Una giovane musulmana è stata offesa solo perchè indossa il velo islamico. Di fatto un foulard che le lascia completamente scoperto il viso. Sono le 18 e 30 di ieri alla Guizza, in via Santa Maria Assunta, quando Hind Talibi di 22 anni figlia del presidente dell’associazione Rahma, Hamed Talibi, che gestisce la moschea di via Anelli, in sella alla sua bicicletta di ritorno dalla facoltà di Scienze politiche (studia relazioni internazionali e diritti umani) è stata pesantemente apostrofata. Una donna, sui cinquant’anni, le ha urlato: «Togliti quel velo che fa caldo, sei solo sottomessa, fai schifo…». Hind Talibi allora si è fermata e si è avvicinata alla donna per avere delle spiegazioni, ma la cinquantenne ha ripreso a offenderla e ha tentato di strapparle il velo. La studentessa impaurita è scappata. Sotto choc e in lacrime è rientrata a casa. Ha raccontato tutto al papà. Poi si è recata in questura e ha sporto una denuncia contro ignoti per offese e minacce. Della vicenda si stanno occupando anche gli agenti della Digos, che nelle prossime ore cercheranno di identificare la donna. «Una cosa del genere non mi era mai capitata – racconta ancora profondamente turbata Hind Talibi – e se qualcuno ha fatto delle considerazioni sul mio velo, ho sempre cercato di parlargli e spiegargli. Così come ho tentato di fare con questa donna che mi ha offeso, ma lei è diventata violenta. Ha provato a strapparmi il velo e io sono scappata. Vivo in Italia e a Padova da quattordici anni – prosegue Hind – e qui mi sento a casa mia. Non voglio andarmene, ma questa vicenda mi ha scioccata. Sto male. Questa donna con rabbia mi ha urlato che faccio schifo, che sono sottomessa. Mi ha ricoperto di insulti. Stavo solo tornando a casa dall’Università – termina la studentessa islamica -, non ho dato fastidio a nessuno».

FONTE Il Gazzettino

tb

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *