15591277_1385374664809041_9385987244703740_o

Ti ho amato da morire, a Mestre e Padova

E’ un nostro dovere denunciare questi fatti orribili e sensibilizzare il pubblico alla nostra maniera su un tema così tristemente contemporaneo, frutto di una cultura gretta e ottusa. Noi vogliamo celebrare la vita, raccontandovi quella di chi è morta per mano di un uomo. E vogliamo con questo spettacolo aiutare le donne che fortunatamente ce l’hanno fatta e che sono protette nella Casa di fuga di Padova, primo rifugio per chi, finalmente, riesce a liberarsi dalla violenza.

16106031_981086662035673_6918537262646969339_n

Legge 194 da difendere, ancora…

In Francia viene considerato un reato “l’ostacolo all’interruzione volontaria di gravidanza”. A Treviso invece devono ancora scendere in piazza vari gruppi di pensiero per protestare contro l’accusa da cui vengono colpiti alcuni attivisti rei di avere disturbato le preghiere dei movimenti antiabortisti che si radunano all’ingresso dell’ospedale di Treviso – dove ci sono pochissimi medici obiettori – e inscenano delle preghiere “per le povere anime dei bambini mai nati per volontà di donne deprecabili”.

15590871_1387487424597765_4069489656082706323_o

“Ti ho amato da morire” a Venezia e poi..

Il 25 novembre 2016, giornata internazionale contro la violenza sulle donne, le Padovadonne, su invito dello UAAR Circolo di Venezia con la preziosa organizzazione di Cathia, Vittorio e tutto il direttivo, hanno portato  in scena, al Teatrino Groggia di Venezia, il reading teatrale “Ti ho amato da morire”. Liberamente ispirato al libro di Serena Dandini…

le azzurre del tiro con l'arco

Hashtag, discriminazione e polemiche. Ma lo sport?

Se fossimo nella Grecia antica, i cultori della dea Artemide avrebbero probabilmente gettato da una rupe il direttore del QS Quotidiano Sportivo, Giuseppe Tassi. Invece siamo nell’Italietta del 2016 in cui tre atlete che raggiungono il livello più alto nella storia della loro disciplina vengono ricordate, in una testata nazionale, per il loro aspetto fisico;…

clint vs hillary

L’ispettore Callaghan e i commenti sessisti.

 «Con quella voce, come si fa a starla a sentire per quattro anni» (Clint Eastwood su Hillary Clinton) A me lui piaceva tanto. Lo ammetto, ero una sua fan sfegatata. Forse perché da bambina, assieme a mio padre, ho visto tutti i suoi film, dall’ispettore Callaghan ai mitici spaghetti western di Sergio Leone. Ma da oggi…

chios5

Per i rifugiati bloccati a Chios, Grecia

Questa estate voglio tornare al mare, un mare limpido e ricco di iodio, certo non penso a Jesolo. Penso alle isole greche in cui non torno dal…2009? E’ giusto aiutare la Grecia in crisi… sentirsi l’animo in pace mentre ci si abbronza non è affatto male. Ma quale isola? Ho già visto Paros, Naxos, Santorini,…

2-bambini-del-dala-kiye

Valentina, volontaria in Servizio Civile Nazionale in Kenya

Consiglio a tutti i/le ragazzi/e tra i 18 e i 28 anni di svolgere una esperienza di volontariato, sia il Servizio di Volontariato Europeo (SVE) e il Servizio Civile Nazionale all’Estero o in Italia, perché ti cambia la vita dal punto di vista personale e professionale, è una spinta in più per uscire fuori dal “mucchio” e ti aprirà le porte del Mondo.

divorzio

Divorziare perché lei guadagna di più

Non si tratta di incompatibilità caratteriale, né di visione diverse della vita. E non è nemmeno colpa di lui che lascia puntualmente i calzini appallottolati sotto il letto o di lei che non vuole cedere il telecomando della tv. Nel 20% dei casi di divorzio a scatenare la rottura è l’incapacità del marito di accettare che la moglie guadagni più di lui. A dirlo è l’ultimo rapporto elaborato dal centro studi dell’Associazione matrimonialisti italiani (Ami)